martedì, giugno 06, 2006

Diventa piede.


In questi giorni c'è molto da fare. Andare al cinema (Radio America è molto bello), ascoltare musica (l'ultimo cd dei Grandaddy che ho comperato ieri pomeriggio), disegnare perché voglio dare il mio esame di illustrazione.

«Usa calzature leggere, con la suola sottile, né scarponi post-punk né scarpe da ginnastica gonfie di vesciche gommose: niente imbottitura interna spugnosa. Ti propongo questo esercizio spirituale: diventa piede.»
Tiziano Scarpa, Venezia è un pesce.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

ho letto giusto oggi questo libro.
adoro scarpa e mi piace molto il tuo blog.

asocialmente,Laura

elzevira ha detto...

Prime news dal fronte Frequenze disturbate (4-5-6 agosto Urbino): AFTERHOURS, CALLA, THE VEILS, WE ARE SCIENTISTS, TUNNG, JOSE GONZALES, THE WHITEST BOY ALIVE, NON VOGLIO CHE CLARA

Bello! Bello! Bello!

Andiamo! Andiamo! Andiamo!

Manga ha detto...

Bella vezzzz

s'à dda fà

giassai

:)

giulia ha detto...

frequenze must go on.

colazione con la pasta, birrette, musica, birra, birra, birra, concerti di sera, birrra birra birra, dj set, birraglie e dormire.

colazione...

replicare il maggiorn numero di volte possibile.

oggi parto per il MIAMI, ollè!

Tourette ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
elzevira ha detto...

le parolacce nel blog ce le posso scrivere solo io!

giulia ha detto...

i commenti maligni ci lasciano indiefferenti

tourette ha detto...

...
senti, elzevira.
che mi fai quella che "odi profanum vulgus et arceo"?

propongo che il tuo nome venga cambiato in Catullo il Censore.

elzevira ha detto...

Posso essere Lucrezio?

Soave mari magno turbantibus aequora ventis

oppure Cesare:

omnia gallia in partes tres divisa est