mercoledì, giugno 11, 2008

Boys don't cry

Ho pianto e singhiozzato. Perché le cose non possono avere valore solo per me.

Gli ho tirato un pugno che non mi ha risarcito nemmeno la metà delle lacrime versate.

Mi sarei ficcata una penna nel palmo della mano pur di provare qualcosa di diverso da quel brutto groppo in gola. Meno male che c'è la pelle che ti fa sentire, per quanto sbagliata, quella sensazione diversa.

Adesso ciò che mi preme è scappare, guardare tutto da lontano e disegnare su tutto questo una storia. Un reportage di questi giorni di merda così da rattoppare un po' tutto.

Perché io odio fare l'eroina romantica!
boys don't cry, e nemmeno elvira!

8 commenti:

Anonimo ha detto...

io tifo per te!
e se vuoi un posto in macchina per fuggire lo tengo!

pae

Sorgente ha detto...

Fight!!

(fortuna che nn hai disegnato una biro conficcata in una mano..)

così ti faccio vedere questo
a me ha fatto stare meglio..
http://it.youtube.com/watch?v=-ecVidukyx4
bum

violettavalery ha detto...

la capisco la sensazione di volersi ficcare una penna in una mano.
pensa che parti tra pochissimo.
:-)
e se vuoi io qui ci sono sempre!

giuliè ha detto...

niente sangue, soprattutto per i cretini. e soprattutto non dare la colpa a me del pugno, io fungevo solo da grillo parlante!!!

FORZA ELZE

elzevira ha detto...

e chi ti ha dato la colpa? anzi ottimo suggerimento!

vez ha detto...

pae,2.

ti lascio metter su i radiohead.
evi giassai!

marco ha detto...

Non sapevo che il caffe di Mme Peppina fosse di un viola violento.
Apprezzo il gusto trash degli ingredienti che si versano da soli nel caffè. Forse effettivamente il video aiuta.

ale ha detto...

oh! cosa hai fatto?